SoS L'aquila ti chiama !

Spot della manifestazione

 

SOS L'AQUILA chiama ITALIA
20 novembre 2010 - ore 14.00
L'AQUILA - MANIFESTAZIONE NAZIONALE

 

SACRIFICI SOLO PER I PIU' DEBOLI - I diritti dei cittadini italiani nonpossono essere in pericolo per la mancanza di risorse. La ricostruzione sostenibile dell'Aquila e dei borghi è un nostro diritto. E' responsabilità storica a cui nessuno può sottrarsi. I diritti dei cittadini italiani nonpossono essere in pericolo per la mancanza di risorse. La ricostruzione sostenibile dell'Aquila e dei borghi è un nostro diritto. E' responsabilità storica a cui nessuno può sottrarsi.

SPECULAZIONI E CRICCHE DIETRO EMERGENZE E COMMISSARIAMENTI - A L'Aquila e in tanti altri territori l'emergenza è utilizzata per imporre scelte dall'alto che escludono i cittadini e per derogare alle leggi favorendo speculazioni e gruppi di potere clientelare.

TERRITORI DEVASTATI E TRAGEDIE ANNUNCIATE - Interiterritori devastati da finte politiche di efficienza. Serve una vera grande opera pubblica: la messa in sicurezza del territorio nazionale. Mai più tragedie come la nostra, verità e giustizia per le vittime. Interiterritori devastati da finte politiche di efficienza. Serve una vera grande opera pubblica: la messa in sicurezza del territorio nazionale. Mai più tragedie come la nostra, verità e giustizia per le vittime.
  
MANCANZA DI FUTURO - La precarietà che devasta l'Italia è drammatica all'Aquila. Aumentano solo affitti, disoccupazione e cassa integrazione. Vogliamo politiche pubbliche di sostegno al lavoro per dare una speranza al futuro. I nostri figli non devono emigrare come i loro nonni. La precarietà che devasta l'Italia èdrammatica all'Aquila. Aumentano solo affitti, disoccupazione e cassa integrazione. Vogliamo politiche pubbliche di sostegno al lavoro per dare una speranza al futuro. I nostri figli non devono emigrare come i loro nonni.
 
PROPAGANDA E CENSURA - Troppo spesso la propaganda ha presoil posto dell'informazione; dissenso e proteste sono stati oscurati o criminalizzati. L'Aquila è stata trasformata in passerella mediatica, in seguito dimenticata. L'intero paese può oggi vedere coi propri occhi il miracolo che non c'è. Troppo spesso la propaganda ha presoil posto dell'informazione; dissenso e proteste sono stati oscurati o criminalizzati. L'Aquila è stata trasformata in passerella mediatica, in seguito dimenticata. L'intero paese può oggi vedere coi propri occhi il miracolo che non c'è.

Il 20 novembre inizierà la raccolta delle 50 MILA FIRME necessarie per lapresentazione della legge di iniziativa popolare elaborata dai cittadini aquilani, per una ricostruzione dell'Aquila e del cratere sostenibile, trasparente e partecipata. Una legge che trasformi la "politica dell'emergenza" in politica della prevenzione intutta Italia e per tutti i disastri ambientali e sismici
 
Scarica e diffondi i materiali
www.anno1.org

 

Ecco le foto sparse nel web dell'evento ;) !

Scarica il testo della proposta di legge.
Tanti cittadini hanno collaborato e scritto la proposta di legge di iniziativa popolare, da presentare in Parlamento, per la ricostruzione post-sisma e la messa in sicurezza di tutti i territori del nostro Paese.
La raccolta delle 50mila firme necessarie inizia il 20 novembre all'Aquila!
legge_di_iniziativa_popolare_1.pdf
Documento Adobe Acrobat 159.4 KB

Unisciti al gruppo Marche , segui l'evento su facebook http://www.facebook.com/event.php?eid=124080950985118&num_event_invites=0

 

Prenotazione autobus: Marche - Marianna 333.1295984

Scrivi commento

Commenti: 0